il nostro manifesto

Randstad Research Italia (RRI) è un centro di ricerca del gruppo Randstad, nato all’inizio del 2019.

L’Istituto sorge da una serie di constatazioni rivolte all’attuale mondo del lavoro.

  1. - Il mercato del lavoro sta subendo delle trasformazioni drastiche e per questo è necessario organizzare in maniera strutturata l’orientamento rivolto ai lavori che verranno.
  2. - È necessario colmare i gap di tipo formativo e orientativo che creano situazioni di stallo.
  3. - Bisogna migliorare la comunicazione tra domanda e offerta di lavoro, così come il dialogo tra istituti formativi e imprese.
  4. - È importante preparare chi si affaccia al mondo del lavoro e chi vi rientra già alla moltitudine di futuri possibili che si prospettano.
  5. - Serve un approccio orientato non solo al breve termine, ma anche a supporto  delle scelte di formazione, con un orizzonte  di medio periodo ( 3- 7 anni+) e con indicazioni di nuove professionalità che siano sufficientemente specifiche.

Da tali osservazioni si sviluppano le attività del Randstad Research Italia, strutturate attraverso l’incrocio di indagini qualitative e quantitative, case study e studi di settore, partendo dall’analisi della domanda e offerta nel mercato del lavoro e dai conseguenti fabbisogni futuri di competenze. L’attività di ricerca si basa, inoltre, sull’osservazione dei profili professionali richiesti nel breve, medio e lungo periodo, anche a livello settoriale e territoriale, nonché sui mercati del lavoro a livello internazionale. Le peculiarità in base alle quali si vuole contraddistinguere l’operato del RRI si identificano nel supportare un orizzonte di osservazione sufficientemente ampio con “punti fermi”, così come emergono da megatrend e innovazioni industriali e normative, e nella granularità dell’analisi delle mansioni e delle competenze richieste.

Il Randstad Research Italia divulga le proprie ricerche con cadenza annuale, trimestrale e mensile, attraverso paper, note e contributi occasionali di ricerca. Gli aspetti oggetto di indagine sono suddivisi in un’area core, rappresentata dall’analisi delle professioni richieste per il futuro, più alcune aree satellite, composte da focus settoriali, partnership e dalla valorizzazione di ricerche e notizie di terzi a cui si desidera fornire visibilità.

I risultati delle attività di ricerca sono pensati al fine di facilitare le attività di istituzioni formative, mondo imprenditoriale e decisori politico-istituzionali. Il progetto, inoltre, si allinea con gli obiettivi dei Sustainable Development Goals presenti nell’Agenda ONU 2030, con particolare riferimento ai punti: 4, Istruzione di qualità; 5, Parità di genere; 8, Lavoro dignitoso e crescita economica; 10, Riduzione delle disuguaglianze.

Gli obiettivi del RRI, così come i destinatari a cui si rivolge si collocano su un terreno di studio super partes. A garanzia di tale condizione è stato istituito un Comitato Scientifico, il quale opera in piena autonomia e indipendenza, composto da un gruppo di esperti individuati tra i principali studiosi del mercato del lavoro. Tali esperti sono stati selezionati al fine di comporre un insieme eterogeneo, in grado di rappresentare enti ed istituzioni pubbliche, ma anche aziende private operanti sul territorio nazionale ed internazionale.

Agli esperti del comitato scientifico e al team del RRI si affianca un network di interlocutori, costituito da Università, aziende, istituzioni.

il team di Randstad Research

  • Alessandro Ramazza
  • Direttore Randstad Research
  • Rossella Fasola
  • Coordinamento operativo
    Federica Romano
  • Responsabile pubblicazioni e Segreteria generale
  • Daniel Gouveia
  • Statistico senior
  • Martina Gnudi
  • Statistica junior
  • Francesca Lettieri
  • Editor